Corso M-Pan 2016

TEMI DEL CORSO

Il corso monotematico di prevenzione degli incidenti della montagna invernale e autosoccorso in valanga (M-PAN), ha come obbiettivo quello di fornire le nozioni teoriche e pratiche, per affrontare l’ambiente montano innevato e prevenire gli incidenti da valanga e le conoscenze minime per prestare il primo soccorso in caso di sfortunato evento.

 

Il corso è aperto a coloro che si muovono a piedi, con le racchette da neve, con gli sci e le pelli di foca, o con lo snowboard in montagna d’inverno con la neve, o semplicemente a chi vuole approfondire l’argomento.

Le lezioni teoriche sono aperte al pubblico, mentre le lezioni pratiche sono esclusive per i soci CAI e a numero chiuso. Qui trovate il modulo d’iscrizione.

ISCRIZIONE

Quota di iscrizione alle uscite pratiche, compreso l’uso ARTVA, PALA e SONDA 35€, gratuito per le lezioni teoriche e per i giovani fino ai 25 anni.

ARGOMENTI E DATE PER LEZIONI TEORICHE

Si svolgeranno in sede C.A.I. Como – via Volta n°56 alle ore 21:00

  • Martedì 8 Novembre – Presentazione del corso. Nozioni base di nivologia e valanghe.
  • Martedì 15 Novembre – Autosoccorso con ricerca di un travolto: curva di sopravvivenza, zone del probabile seppellimento, ricerca vista-udito, tecniche di scavo e richiesta del soccorso esterno.
  • Venerdì 18 Novembre – Rapida presentazione dell’ARTVA, con le differenze dei vari modelli.
  • Venerdì 25 Novembre – Nozioni base di cartografia con esercitazione. Come si orienta la carta, come si legge, quali le informazioni scritte, come interpretare le curve di livello…
  • Venerdì 2 Dicembre – Scelta della gita con esercitazione: lettura del bollettino nivo-meteo e conseguente selezione della zona dove andare. Analisi della cartina per decidere la traccia della gita domenicale ed evidenziare eventuali zone di pericolo.

ARGOMENTI E DATE PER LEZIONI PRATICHE

In località ancora da definirsi (neve permettendo)

  • Sabato (pomeriggio) 19 Novembre – Esercitazione a secco di uso ARTVA nei pressi di Como.
  • Domenica 27 Novembre – Osservazione del manto nevoso mediante la realizzazione di un profilo stratigrafico avente come obiettivo l’individuazione di eventuali piani di slittamento. Cartografia e orientamento. Ricerca singolo travolto con ARTVA, sonda, pala e tecnica di scavo.
  • Domenica 4 Dicembre – Considerazione dei fattori di rischio (visibilità̀, altezza neve o accumuli, inclinazione ed esposizione del pendio, partecipanti). Esecuzione di traccia e micro-traccia. Ricerca di più travolti, tramite simulazione di incidente e organizzazione dell’auto-soccorso.

Direzione del Corso: Riccardo Ugo ISA
Segretario e vice: Thomas Gusmeo

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: